Home

 

Le stringhe chiuse possono vibrare in modi risonanti, come le corde di un violino, in cui c'è un numero intero di creste e ventri nella loro estensione spaziale. I modi di vibrazione più frenetici hanno più energia. A questi modi di vibrazione noi associamo alcune importanti costanti matematiche. Esse sono:

                           e, π, Φ, φ, σ  (e, pigreco, Phiphi sigma)

"e" rappresenta il numero 2,7182818 che è alla base dei logaritmi naturali. pigreco = 3,14... è la costante matematica che è alla base della geometria del cerchio, della sfera, etc...Essa entra, infatti, nelle formule dell'area e del volume di oggetti sferici, conici, cilindrici, ecc... come anche in quasi tutte le equazioni che riguardano i settori più disparati della teoria delle stringhe. phi e Phi rappresentano, rispettivamente, la sezione aurea (0,618033987...) ed il rapporto aureo (1,618033987...) e sono alla base della sequenza di Fibonacci (2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, ...). sigma, infine, rappresenta il fattore medio di crescita delle partizioni che è dato dal numero 1,375 per la parte iniziale della serie delle partizioni, poi tende lentamente ad 1. (Ma alla Natura basta solo la parte iniziale, cosi come per i numeri di Fibonacci: infatti non si conoscono fenomeni naturali con numeri di Fibonacci più grandi di 233, come nel caso dei semi in un girasole, in casi eccezionali; di solito si fermano a 144 semi; così pure nelle simmetrie: il gruppo di simmetria più grande tra i cinque gruppi eccezionali di Lie è  E = 248 = 31*8, e 31 è il numero (primo) di Lie 31 = 52+5+1, in base alla formula delle geometrie proiettive n2+n+1 con n primo o potenza di primo; anche alle partizioni succede lo stesso che ai numeri di Fibonacci: in natura si fermano a valori compresi tra 200 e 300, così come 233 per i numeri di Fibonacci e  248 = E8 per i gruppi di simmetria, ecco perché 1,375 va bene come fattore medio di crescita per le partizioni che interessano i fenomeni naturali)

Inoltre, negli articoli che proporremo, vedremo come tali costanti, principalmente pigreco, phi e Phi, sono ottimamente connesse con diverse soluzioni o termini di equazioni inerenti vari settori della Teoria delle Stringhe. (E' doveroso segnalare che sono state osservate anche delle connessioni tra soluzioni di equazioni di teoria delle stringhe e "c", cioè Costante o Numero di Legendre che è uguale a circa 1,08366...)

 

 

A mio giudizio, Phi potrebbe essere "l'orma" impressa dal Creatore dell'Universo. Dal "suono primordiale", anch'esso basato sul numero Aureo, dal Verbo Divino è nato il Multiverso che ora la Teoria delle Stringhe con le sue eleganti connessioni matematiche con la Teoria dei Numeri ci fa appena intravedere.

Per approfondire tale argomento si rimanda al seguente link già ricco di articoli che trattano il tema appena esposto:

http://nardelli.xoom.it//stringtheory/

 

Anche i seguenti links, del Database di Matematica e Fisica del CNR, è ricco di articoli inerenti la Matematica e la Fisica Teorica applicata alla Teoria dei Numeri

http://eprints.bice.rm.cnr.it/view/creators/Nardelli=3AMichele=3A=3A.html

http://eprints.bice.rm.cnr.it/view/subjects/510.html#group_N

dove alla lettera N ci sono altri miei lavori

Qui, inoltre, il link del Database "Number Theory and Physics archive" del Prof. Matthew R. Watkins, dove sono stati pubblicati svariati articoli inerenti la Teoria delle Stringhe e le connessioni con la Teoria dei Numeri:

http://www.secamlocal.ex.ac.uk/people/staff/mrwatkin/zeta/physics5.htm

 

 http://michelenardelli.blogspot.com/

 

E' questo il link del mio Blog dove si trattano argomenti scientifici (Fisica teorica, Matematica) e di religione e spiritualità (cristianesimo, filosofia induista) ad un livello tecnico-divulgativo

Qui di seguito, inoltre, il link del geniale fisico teorico Prof. Ignazio Licata, dove è possibile trovare vari utili ed affascinanti articoli che trattano di fisica e cosmologia

http://www.i-sem.net/profile/ignazio_licata.asp

Qui di seguito i links della libreria digitale di letteratura scientifica dell'Università della Pennsylvania, dove sono stati citati per intero i miei lavori di maggior interesse:

http://citeseerx.ist.psu.edu/search;jsessionid=09FB1B6FF70A87692B862E73C25DB6E0?q=michele+nardelli&sort=rel

http://citeseerx.ist.psu.edu/viewdoc/summary?doi=10.1.1.158.248

The Pennsylvania State University

CiteSeerx is a scientific literature digital library and search engine that focuses primarily on the literature in computer and information science. CiteSeerx aims to improve the dissemination of scientific literature and to provide improvements in functionality, usability, availability, cost, comprehensiveness, efficiency, and timeliness in the access of scientific and scholarly knowledge. (Rather than creating just another digital library, CiteSeerx attempts to provide resources such as algorithms, data, metadata, services, techniques, and software that can be used to promote other digital libraries. CiteSeerx has developed new methods and algorithms to index PostScript and PDF research articles on the Web. Developed at and hosted by The College of Information Sciences and Technology at Penn State)

L'Università della Pennsylvania (comunemente denominata Penn), situata a Filadelfia, Pennsylvania, è una delle più antiche ed importanti università negli Stati Uniti. Insieme ad Harvard, Yale, Columbia, Princeton, Brown, Dartmouth College e Cornell forma la Ivy League, titolo che identifica i più prestigiosi atenei statunitensi

 

Brana e stringhe.jpg